ROMANZI PDF Stampa E-mail

 

PRIMO PREMIO
Una ventata di follia
di Giovanni Falsetti
Giovanni Falsetti in Una ventata di follia ha saputo mettere in scena i problemi e il malessere di un’intera società, quella italiana uscita dalle ristrettezze del secondo dopoguerra e attirata dai falsi miraggi del miracolo economico, dando voce a un quadrilatero di personaggi, per raccontare un confronto generazionale, al banco di prova di metodi pedagogici fallimentari.
Mediante gli scandagli potenti di una prosa ricca e variata, l’autore ha evocato anche i riti e i sapori di un mondo contadino (come nella superba rievocazione di quella sorta di cucina di Fratta, dove trova i pochi momenti di riposo la dura e semplice vita di Primo e Nerina), componendo sapienti variazioni sul tèma dell’opposizione città-campagna.
Fabio Dai notti

 

 

SECONDO PREMIO
Lisa
di Pietro Solimeno

Non c’è dubbio, “Lisa” attrae il lettore per il suo ritmo, incalzante, avvincente. La storia si sviluppa con estrema naturalezza senza che la banalità la sfiori in alcun modo pur correndone spesso il rischio. Questo ostacolo l’autore è riuscito a superarlo perché non ha usato artifici linguistici; non c’è traccia in tutto il testo di alcuna ricerca spasmodica di effetti sorpresa ma la sola intenzione di raccontare e farlo nel modo più semplice possibile. Ciò che attrae a prima vista è la volontà, forse implicita, di Pietro Solimeno di voler parlare direttamente al lettore. Leggendo il libro si ha la sensazione di trovarsi in un incontro a quattr’occhi con un amico durante il quale un episodio segue l’altro in un susseguirsi temporale veloce ma mai frenetico. E così pagina dopo pagina saltano fuori i temi centrali: l’amore, l’amicizia, la voglia di vivere e qualche volta di lasciarsi andare di Lisa e di Giorgio, i due protagonisti. Ciò che colpisce di questo romanzo è soprattutto la centralità data a tutti i personaggi. Ad ognuno l’autore affida un compito da svolgere affinché la storia vada avanti e segua il suo corso come un fiume che, solitario, si dirige verso il mare.
Anche se qualche volta la struttura narrativa accusa un leggero cedimento, è anche vero che non soffre debolezze. La forza di questo testo è nel gusto di scrivere e di farlo senza fronzoli per non appesantire la storia. “Lisa” piace nell’immediato, sin dalla copertina che lascia immaginare un percorso nel quale perdersi. Ed è così quando si passa di situazione in situazione, di capitolo in capitolo. L’autore riesce con grande maestria ad incollare il lettore al libro. La storia entra direttamente nella mente e prende corpo lasciando che le parole si trasformino in immagini. E’ un libro per tutti che si lascia avvicinare con disinvoltura.
Concita De Luca

TERZO PREMIO
Prima la panna poi il cioccolato
di Elena Invernizzi eStefano Paolocci
Un romanzo particolare sia a livello contenutistico che strutturale. Una storia d’amore intensa e appassionata, scandita e complicata dalla presenza della malattia, il diabete, che accomuna Giulia e Daniele, rendendoli fragili e forti insieme e segnandone l’esperienza individuale e di coppia.
La tecnica narrativa è originale e innovativa nel suo genere; il racconto, infatti, si snoda in parallelo, a due voci alternate, e procede passo passo nella narrazione dei protagonisti che, dai due diversi punti di vista maschile/femminile, ricordano la loro esperienza ed esprimono i loro sentimenti. Ad un certo punto le loro due vite, così come i loro racconti, si incontrano, si incrociano, si completano a vicenda, tra ansie, paure, gioie, dolori. Lo stile agile, accattivante, essenziale induce a leggere queste pagine tutte d’un fiato.
Maria Olmina D’Arienzo

 

PREMIATI CON TARGA
Giorgio Albonico, Fabrizio Bianchini, Moris Bonacini, Claudia Catalli, Mariadonata Ciceri, Daniela Dell'Anna, Daniela Iannone, Achille Maccapani, Carla Marcone, Francesca Mercadante, Fulvio Morigi, Gabriele Prignano, Alessandra Santini, Erminio Serniotti, Giuseppe Sorrentino, Angelo Vetturini.

 

 

 

PREMIATI CON MEDAGLIA
Raffaella Alladio, Mario Borghi, Antonio Bortolotti, Massimo G. Bucci, Giovanni Capurso, Tommaso Codignola, Cinzia Corneli, Maddalena Cuccurullo, Chiara D'Amato, Francesco De Nigris, Maricla Di Dio, Fabrizio Egizi, Giovanni Firinu, Romina Gentilucci, Luigi Intelligenza, Elisabetta Luchetti, Mauro Magazzino, Walter Maron, Giulio Marra, Cosimo Vincenzo Morleo, Immacolata Nappa, Stefano Paolini, Cleonice Parisi, Rino Passigato, Marina Maria Josè Riotto, Edmondo Salinaio, Marco Tammaro, Livia Tedaldi, Eugenio Tosto, Marzio Valdambrini, Marisa Vecchione, Jork, Alberto Ziello.