ROMANZI Stampa

 


ROMANZI
Primo premio

TACI, E SUONA LA CHITARRA!

 

di Achille Maccapani

 

La musica, la vita di un giovane musicista, la sua passione per la vita. Elementi che si intrecciano tra loro per dare corpo ed anima ad un romanzo che avvince sin dalla prima riga. Piace la scrittura lineare e pulita. Piace la trama, avvincente e coinvolgente. Piace lo stile narrativo, così diretto che usa le parole per costruire immagini e suggerire emozioni, stati d’animo. “Taci, e suona la chitarra”: anche il titolo non si perde in inutili rimandi. Chiaro, essenziale va dritto al messaggio di cui la storia è intrisa, dall’inizio alla fine. Le vicende si susseguono, anzi si inseguono risucchiando il lettore in un vortice di lettura che non lascia scampo: bisogna andare fino in fondo! Capire i personaggi. Il perché delle loro scelte. Il ritmo non si allenta neanche durante i dialoghi che fanno da spalla ideale ai momenti narrativi. Così si arriva alla fine. E nella mente rimangono le immagini di una vita, di tante vite, che si sono osservate al di là delle pagine. Proprio come in un film.  

Secondo premio
IL QUADERNO DI LUCIA
di Anna Maria Barberis
Anna Maria Barberis ha saputo consegnarci, in un romanzo d’impianto naturalistico, con incipit dal principio e coincidenza tra fabula e intreccio, (anche se non mancano analessi e prolessi), con la divisione della materia in anni (dal 1900 al 2000) anziché in capitoli, come avviene nella Storia di Elsa Morante,  il lascito morale di un’assoluta fedeltà ai dettami della coscienza, pur in un mondo dominato dalla dura legge del dare e dell’avere.
Varie classi sociali sono rappresentate in questo testo, in cui chi dice io è una contadina che,andando a servizio, prima in una casa signorile, poi presso esponenti della piccola e media borghesia, non solo acquisisce  cognizioni insospettate (significativa la scoperta del rito del tè), ma va sviluppando anche, “in tanti anni di vita non protetta”,  una consapevolezza nuova, che fa di quest’opera un romanzo di formazione e dell’ umile protagonista un personaggio dinamico e sorprendentemente vivo.

 3° premio ex- aequo
LA SCARPA COL TACCO
di Bruno Bini
Bruno Bini ha saputo sapientemente confezionare un’opera in cui, nel pigro succedersi delle generazioni, con la loro trama di lavoro pacifico, di nascite e morti, viene incastonata una struggente storia d’amore del tempo di guerra, il cui incanto emerge lentamente dal lontano passato, in virtù di un fascio di lettere, che, mentre tale vicenda scandiscono, risultano anche perfettamente inserite in un tessuto narrativo variato e “polifonico”.  Le atrocità e le sofferenze del macrocosmo servono a far risaltare ancor più le gioie semplici e i problemi di tutti i giorni di chi nel romanzo la storia subisce, come tanti antieroi novecenteschi, o di chi al contrario, come il pilota americano e il partigiano Plinio, cerca di contrastare o dilazionare gli eventi per  ritagliarsi una  gioia ancorché fragile,  conquistando altresì l’amore riconoscente e la stima di una donna e di un’intera popolazione.
 

3° premio ex- aequo
I CANAPAI
di Maria Russo Rossi
Il titolo del romanzo - in 4 parti - svela subito il mestiere svolto dalla famiglia protagonista: la lavorazione della canapa, descritta dettagliatamente in tutte le sue fasi. 
L’autrice è un’attenta osservatrice: narra con dovizia di particolari e toni sinceramente affettuosi le vicende dei personaggi, Angelo, Michele, Maria, Luca, sui quali a prendere il sopravvento è un senso profondo, anche se talora ben mascherato, di solitudine.
Narrata in terza persona, con belle descrizioni di tradizioni popolari ed a tratti intervallata da dialoghi, la storia si dipana attraverso l’ultimo cinquantennio e si avvale di un linguaggio quotidiano: semplice, familiare, diretto, leggero, arricchito di inflessioni dialettali ( i luoghi preminenti sono Frattamaggiore e Bari) e detti popolari.

 

 

Premiati con targa
Raffaele Aufiero, Massimo Burioni, Vittorio Casali, Mariadonata Ciceri, Marina Dionisi, Franco Gollini, Orazio Martorana, Antonio Mugnano, Stefano Paolini, Teresa Regna, Alberto Ziello.
 


romanzi.targaAufiero.jpg (54205 byte)

romanzi.targa.jpg (50246 byte)

romanzi.targa2.jpg (51266 byte)

 

 

 

Premiati con medaglia
Fulvio Amato, Antonio Andriani, Sergio Bevilacqua, Mario Borghi, Matteo Capozza, Eugenio Cardi, Matteo Cosimato, Maddalena Cuccurullo, Osvaldo Frasari, Enrico Maini, Antonio Martinelli, Ettore Nobile, Simona Parrilli, Rino Passigato, Roberto Reggiani, Mario Terminelli.


romanzi.medagliabevilacqua.ritirapisapia.jpg (49274 byte)

romanzi.medaglia.jpg (50726 byte)

romanzi.medaglia2.jpg (44004 byte)

romanzi.medaglia3.jpg (47390 byte)

romanzi.medaglia4.jpg (50982 byte)